ETHNOS – Woodstone & Reeds”

„Ethnos“ è nato dall’incontro del gruppo Sax For Fun con il progetto Woodstone.

Attraverso una scelta di brani originali di Fiorenzo Zeni, alcuni standard e brani composti in „work progress“ scaturiti dalle sonorità ispirate dai numerosissimi strumenti suonati da Max Castlunger, si crea un ponte che, da una parte avvicina mondi musicali così lontani in senso temporale ed anche storico, ma nello stesso tempo permette di dare al sound una inedita chiave di lettura e visione musicale. Max Castlunger e Jack Alemanno in questo concerto usano un set di percussioni molto particolare, che comprende strumenti antichi come il balafon africano e di nuova invenzione come lo Space-Drum, lo Steel Drum caraibico, un set di tamburi autocostruiti chiamati „Tamburo delle Alpi o TAPI” e un set di batteria modificato interamente in legno (Woodstone) Il connubio tra percussioni e fiati é una fratellanza che risale agli inizi della storia della musica, quando i primati battevano i tronchi e le pietre per accompagnare la voce e i flauti in osso.

STEFANO MENATO alto   HANS TUTZER  alto    FIORENZO ZENI tenore    GIORGIO BEBERI baritono    MAX CASTLUNGER balafon, Steel Pan, Tapi   JACK ALEMANNO Wooden drums

Guarda il video

www.associazionenewproject.com